Archivio per Categoria Allenamento

DiDaniele Marrama Saccente

Push-up (piegamenti sulla braccia). Come migliorare? Allenamenti stabili o instabili? Un esperimento l’ha provato con un programma di 8 settimane.

Lo scopo dello studio era di studiare i cambiamenti di forza, resistenza, attivazione muscolare e efficienza neuromuscolare dopo un programma di allenamento push-up (piegamenti sulla braccia) progressivo di 8 settimane in condizioni stabili e instabili.

Yoak suspension push-up progressions from height of 1 m (A), 0.7 m (B), and 0.4 m (C) from floor

Pagine: 1 2 3 4

DiDaniele Marrama Saccente

Periodizzazione multifattoriale per ottenere prestazioni ottimali nello sport

Un atleta che aspira all’alto livello non può avere solo un punto di riferimento (un solo allenatore) per raggiungere la sua massima performance.

Molti allenatori ed atleti (anche ad alto livello!) si concentrano,  solo su una  periodizzazione atletico/fisica. Maggiori informazioni

Pagine: 1 2

DiDaniele Marrama Saccente

Il rilevamento del Doping. Metodi usati per rilevare sostanze vietate, metaboliti o biomarcatori

L’emergere di sensori portatili per la misurazione delle intensità di esercizio e delle tecnologie di posizionamento dei giocatori può consentire la raccolta capillare di dati sulle prestazioni.

Come questi dati dovrebbero essere utilizzati e analizzati per il rilevamento del doping è una questione aperta. Maggiori informazioni

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

DiDaniele Marrama Saccente

Critical Power(CP) e Functional Threshold Power (FTP) . C’è relazione?

Dibattito infinito quello tra Critical Power (CP) ovvero la potenza critica e FTP (Functional Threshold Power)

Ricordiamo che CP (Critical Power) è l’intensità di esercizio massima (o potenza media massima) che un ciclista può mantenere per periodi di tempo in genere compresi tra 45 a 60 minuti mentre  FTP (Functional Threshold Power) è definita come la potenza media più elevata che può essere mantenuta per 60 minuti (8). Maggiori informazioni

Pagine: 1 2

DiDaniele Marrama Saccente

Cos’è TSS® (Training Stress Score)? Come si calcola?

Una necessità degli atleti di resistenza(ciclismo e corsa oppure triathlon)  è quella di  quantificare i propri allenamenti in base alla relativa intensità, durata e frequenza e non solo valutando  tempo o alla distanza.

Un singolo valore può quindi (tramite TSS )rappresentare quanto sia stato difficile un allenamento e quanto esso ha impattato sul fisico. 100 punti TSS guadagnati da un professionista sono uguali a 100 punti guadagnati da un principiante perché il valore di TSS è relativo alla soglia individuale di ogni atleta.

Pagine: 1 2

DiDaniele Marrama Saccente

L’HIT (high intensity training) non è un esercizio esclusivamente “anaerobico”. E’ chiaro?

Quante volte abbiamo letto e sentito dire che gli  sprint massimali in bici da 30 secondi sono  esercizi esclusivamente anaerobici e quindi usati per migliorare  l’efficienza del sistema anaerobico?

Non è così!

Maggiori informazioni

Pagine: 1 2

DiDaniele Marrama Saccente

Sport, età e allenamento. Cosa succede con l’avanzare dell’età?

ALLENABILITÀ ED ETÀ

L’attività fisica induce miglioramenti nelle capacità fisiche, indipendentemente dall’età.

Visione classica vs moderna

Maggiori informazioni

Pagine: 1 2 3 4 5 6

DiDaniele Marrama Saccente

Lo skip. Esecuzione e muscoli coinvolti durante l’azione

Il movimento dello skip può essere eseguito sul posto, camminando,  oppure in forma più dinamica  correndo.

Maggiori informazioni

DiDaniele Marrama Saccente

Miglioramento a lungo termine della resistenza  prolungata (endurance)  senza un corrispondente aumento  del massimo consumo di ossigeno (VO2MAX)

Generalmente si raggiunge il proprio massimo valore di VO2MAX nell’arco di 18 mesi di un intenso allenamento di resistenza prolungata

Ciononostante, la prestazione di resistenza continua a migliorare per molti anni se si prosegue l’allenamento con regolarità. Maggiori informazioni

Pagine: 1 2