Archivio per Categoria Fisiologia

DiDaniele Marrama Saccente

Glicogeno muscolare e intensità dell’esercizio. Effetto della variazione dell’intensità dell’esercizio sulla deplezione del glicogeno nelle fibre muscolari umane

La deplezione di glicogeno delle fibre muscolari di tipo I, II A, IIAB e IIB è stata studiata (tabella sotto) durante l’esercizio in bicicletta al 43% (π = 5), 61% (π = 7) e 91% (π = 5) del massimo consumo di ossigeno (VO2MAX).

Il contenuto di glicogeno nelle singole fibre provenienti dai muscoli  vasti laterali è stato quantificato: Maggiori informazioni

Pagine: 1 2 3

DiDaniele Marrama Saccente

Miglioramento a lungo termine della resistenza  prolungata (endurance)  senza un corrispondente aumento  del massimo consumo di ossigeno (VO2MAX)

Generalmente si raggiunge il proprio massimo valore di VO2MAX nell’arco di 18 mesi di un intenso allenamento di resistenza prolungata

Ciononostante, la prestazione di resistenza continua a migliorare per molti anni se si prosegue l’allenamento con regolarità. Maggiori informazioni

Pagine: 1 2

DiDaniele Marrama Saccente

Quali sono i parametri che vengno influenzati dall’allenamento?

  1.  Dimensioni del cuore
  2.  Volume di scarica sistolica (SV) 
  3. Frequenza cardiaca (FC) 
    La diminuzione della FC con l’allenamento di resistenza è probabilmente dovuto alla maggior quantità di sangue che ritorna al cuore e a cambiamenti nel sistema nervoso autonomo.
  4. Gittata cardiaca (Q) 
  5. Flusso sanguigno 
    Man mano che aumenta il livello di allenamento dei muscoli il sistema cardiovascolare si adatta, aumentando il flusso sanguigno diretto ad essi. Il maggior apporto di sangue dipende da quattro fattori:aumento della capillarizzazione nei muscoli allenati. Nuovi capillari si sviluppano nei muscoliallenati per consentire un maggior afflusso di sangue e questo comporta una maggiore perfusione più completa dei tessuti;
    maggiore apertura dei capillari già esistenti nei muscoli allenati;
    più efficace reidstribuzione del sangue ;
    aumento massa del sangue;
  6. Pressione sanguigna 
  7. Volume sanguigno
Fonte:jack willmore – david l. costill
Fisiologia dell’esercizio fisico e dello sport