Ciclismo in salita: seduti versus in piedi. Valutiamo economia e frequenza cardiaca

DiDaniele Marrama Saccente

Ciclismo in salita: seduti versus in piedi. Valutiamo economia e frequenza cardiaca

In uno scenario reale, l’affaticamento muscolare, la tecnica di pedalata e le forze di resistenza aerodinamica possono anche influire sulla decisione di un ciclista guidare seduti o in piedi.

Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che i ciclisti necessitano di una maggiore assunzione di ossigeno e hanno battiti cardiaci più alti pedalando in piedi rispetto a quelli seduti.

Frequenza cardiaca neille 4 fasi

Frequenza cardiaca neille 4 fasi

Altri studi hanno studiato lo stesso problema. Voglio ricordare Level ground and uphill cycling efficiency in seated and standing positions ( Millet, Gregoire & Tronche, Cyrille & Fuster, Nicolas & Candau, Robin. (2002). in  Medicine and science in sports and exercise.

Lo studio del 2002 concluse che i ciclisti  indirettamente preferirebbero la posizione eretta durante le salite brevi ad altissima intensità (a causa del gradiente) e la posizione seduta in lunghe salite a “stato stazionario”.

Pagine: 1 2 3 4 5

Info sull'autore

Daniele Marrama Saccente administrator