Critical Power(CP) e Functional Threshold Power (FTP) . C’è relazione?

Dopo un test aerobico massimale, 12 ciclisti  (N =12; MAP 352 ± 49 W) in ordine casuale hanno eseguito un test FTP su 20 minuti (FTP20) e un test Critical Power(CP)  comprendente gli sforzi massimali a cronometro (TT) di 12 minuti, 7 minuti e 3 minuti, intervallati da 30 minuti di recupero.

Tutti i test sono stati effettuati su un ergometro. Durante TT e test FTP, i partecipanti hanno utilizzato una strategia di auto-stimolazione e  pedalato durante i test  utilizzando il cambio virtuale montato sul manubrio.

La potenza critica (CP) è stata determinata utilizzando la formula Power=CP + (W’ * 1/time)  (Power-1/time model linear regression) mentre e FTP60 è stata calcolata come il 95% della potenza media del test FTP20.

Cosa è venuto fuori? Quali differenza tra CP e FTP ?

Relazione tra Critical Power e Functional Threshold Power
Relation between Critical Power and Functional Threshold Power ((Fonte: Relation between Critical Power and Functional Threshold Power – Karsten.)

I risultati ottenuti dimostrano una basso “Limite di accordo” (LoA -Limits of agreement) tra i  valori di Critical Power(CP) e Functional Threshold Power (FTP60 )e un errore di predizione elevato quando si utilizza su un  gruppo di atleti misti.

Ciò suggerisce che i risultati di CP e FTP60 non possono essere usati in modo intercambiabile.

Uno dei vantaggi di CP è quello che utilizzando più punti (12min,7 min e 3min) si hanno riferimenti più precisi per l’atleta e per l’allenatore perchè molto utili per ottimizzare e somministrare gli allenamenti.

Inoltre il test Critical power (CP) consente anche la determinazione di W ‘(V prime), cioè la quantità massima di lavoro che può essere speso al di sopra dell’intensità di CP.

Quindi in definitiva
CP offre quindi maggiori informazioni sulla performance e la capacità di un atleta.


Riferimenti per approfondire

1. Jones AM, Vanhatalo A, Doust J. Kinanthropometry and Exercise Physiology Laboratory Manual:Exercise physiology. Eston R g., Reilly T, editors. London, UK: Taylor & Francis; 2009. 271-306 p.
2. Stickland MK, Petersen SR, Dressendorfer RH. Critical aerobic power during simulated 20 km bicycle racing. Sport Med Train Rehabil. 2000;9(4):289–301.
3. Hill DW. The critical power concept. A review. Sports Med. 1993 Oct;16(4):237–54.
4. Karsten B, Jobson S, Hopker J, Jimenez A, Beedie C. High Agreement between Laboratory and Field Estimates of Critical Power in Cycling. Int J Sports Med. 2014;35(4):298–303.
5. Karsten B, Jobson S, Hopker J, Stevens L, Beedie C. Validity and reliability of critical power field testing. Eur J Appl Physiol. 2015;115(1):197–204.
6. Triska C, Tschan H, Tazreiter G, Nimmerichter A. Critical Power in Laboratory and Field Conditions Using Single-visit Maximal Effort Trials. Int J Sports Med. 2015;36(13):1063–8.
7. Gavin TP, Van Meter JB, Brophy PM, Dubis GS, Potts KN, Hickner RC. Comparison of a fieldbased test to estimate functional threshold power and power output at lactate threshold. J Strength CondRes [Internet]. 2012 Feb [cited 2014 Jan 2];26(2):416–21. Available from: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22233784
8. Hunter A, Coggan A. Training and Racing with a Power Meter. Boulder (CO): Velo Press; 2010.
p. 5-20, 41-65 p.
9. Karsten B, Hopker J, Jobson SA, Baker J, Petrigna L, Klose A, et al. Comparison of inter-trial recovery times for the determination of critical power and W ’ in cycling. J Sports Sci. Routledge; 2016 Aug 17;1–6.