STRAVA, Ciclismo e Data Mining. Una valutazione oggettiva dei dati

Anedotto

Durante un giro in bici parlando con un amico ciclista ho detto la mia circa le qualità dei vincenti nelle gare amatoriali,  le famose “Gran Fondo”.

Ho citato nella discussione alcuni valori (non watt!) che secondo i dati che avevo analizzato in anni di raccolta potevano giustificare la “forza” dei vincenti.

Generalmente quando si esprime un parere e specialmente quando si citano numeri, per dargli forza, bisogna sempre giustificarli con una tonnellata di dati e gli stessi devono essere documentati.

I miei dati non erano attendibili ovvero avevano poca credibilità perché provenienti da un campione ristrettissimo.