Adattamenti muscolari in risposta a tre diversi regimi di allenamento contro resistenza: specificità di ripetizioni massime e zone di allenamento

DiDaniele Marrama Saccente

Adattamenti muscolari in risposta a tre diversi regimi di allenamento contro resistenza: specificità di ripetizioni massime e zone di allenamento

Conclusioni

La forza massimale è migliorata significativamente per il gruppo Low Rep rispetto agli altri gruppi e il numero massimo di ripetizioni al 60% di 1RM è migliorato per il gruppo High Rep

Inoltre, la massima potenza aerobica e il tempo di esaurimento è aumentato alla fine dello studio solo per il gruppo High Rep

Tutti e tre i principali tipi di fibra (tipo I, IIA, IIB e) si sono ipertrofizzati per i gruppi a LOW Rep e Int Rep, mentre non ci sono stati significativi aumenti sia per High Rep e CON.

Tuttavia, la percentuale di fibre IIB  (bianche a contrazione rapida – FT)  è diminuita, con un concomitante aumento delle fibre IIAB  per tutti e tre i gruppi che hanno eseguito il programma.

Queste conversioni di tipo sono stati sostenuti da una significativa riduzione in MHCIIb(myosin heavy chain IIb)) accompagnato da un aumento significativo in MHCIIa (myosin heavy chain IIa).

Nessun significativo cambiamento nella composizione e tipo di fibre sono stati trovati nei soggetti appartenenti al campione di controllo.

Anche se tutti e tre i regimi di allenamento hanno portato a simili trasformazioni le fibre di tipo (da IIB ad  IIA), Low Rep e Int Rep ha indotto una maggiore effetto ipertrofico rispetto al regime ad  alte ripetizioni.

Il gruppo High Rep, tuttavia, è apparso più adatto per lavori submassimali, contrazioni prolungate, con significativi aumenti dopo l’allenamento nella potenza aerobica e tempo di esaurimento.

L’allenamento a basse e intermedie ripetizioni sembrano indurre gli adattamenti muscolari simili, almeno dopo la formazione a breve termine in soggetti non allenati.

In generale, questi dati dimostrano che sia le prestazioni fisiche che gli adattamenti fisiologici sono legati all’intensità e al numero di ripetizioni.

 

Articolo originale
Muscular adaptations in response to three different resistance-training regimens: specificity of repetition maximum training zones

Utile alla lettura:

Resistance training (Wikipedia, l’enciclopedia libera)

 

Pagine: 1 2

Info sull'autore

Daniele Marrama Saccente administrator