10 cose fondamentali che gli atleti di Endurance devono fare

DiDaniele Marrama Saccente

10 cose fondamentali che gli atleti di Endurance devono fare

Sono varie le attenzioni che gli atleti di resistenza devono avere.

Allenamento, una corretta alimentazione, dormire e altri aspetti di stessa importanza; l’elenco delle cose da fare sembra non avere fine.

Ne elenchiamo 10

1 Fermarsi ignorando il Recovery

Ciò che si mangia, quanto si dorme, le birre, tutto agisce sull’allenamento.  Senza recupero, non vi è alcuna formazione. La formula per l’allenamento è uguale a stress + recupero. Se c’è solo stress, gli adattamenti non avverranno  e da li a poco l’atleta si fermerà. Eppure, sappiamo bene che cosa succede quando  un atleta  dice, “Sto solo andando a fare una passeggiata” e in realtà non è vero. Ipotizzando che l’atleta recuperi nella maniera adeguata non deve cadere nell’errore di mangiare   cibo spazzatura oppure rimanere fino a tardi a bere.

2 Smettere di fare altri allenamenti 

Invece, concentrarsi sugli allenamento necessari. A volte, (in realtà molte volte)  è necessario allenarsi da soli. Se ci si allena con un sacco di altri atleti conviene lasciarli andare. Il gruppo a volte è un limite per gli allenamenti . Se non vogliamo allenarci da soli allora non stiamo affrontando il vero problema. Se siete veramente impegnati per i vostri obiettivi, l’allenamento  non dovrebbe mai essere in discussione.

3 Arrestare o sabotare il tuo allenamento

Quando la vita diventa stressante, saltando gli allenamenti perché non siete in vena porta solo più stress e frustrazione sulla formazione e per la mancanza di risultati. La formazione è la tua fuga. Saltare un allenamento perché pensi di essere troppo stanco, è un’occasione mancata per costruire la tua fiducia. Non sabotare i tuoi  sforzi e i tuoi investimenti.

4 smettere di ignorare la vostra dieta e peso
Ciò che si mangia influenza il vostro recupero.  Se non si è magri, non sei veloce come potresti. Non sto dicendo che devi puntare all’anoressia  o essere malsano, ma pensa che l’extra potrebbe peggiorare la tua prestazione. L’eccesso di peso significa anche un più alto rischio di lesioni, che possono sabotare la tua preparazione.

5 Stop ossessivo sul Volume dell’allenamento
Se davvero fosse così importante il volume ovvero la quantità , l’atleta che ha fatto la maggior parte del volume avrebbe vinto ogni gara. Coloro che gareggiano per le  Ultraman sarebbero i migliori atleti Ironman e sprint. I vincitori del Tour de France  avrebbero vinto le gare di un solo giorno. Questo non è vero. E’ importante la qualità e non la quantità.

6 Smettere di fare sempre la stessa preparazione
Il corpo risponde meglio alla varianza della formazione. Se hai fatto le stesse cose  per anni  e non siete soddisfatti dei risultati  o essi  sembrano bloccati allora  è il momento di affrontare il vero problema, la vostra preparazione. Se non sei soddisfatto di quello che hai ottenuto dal vostro allenamento forse è il caso di cambiare ovviamente valutando bene.

7 Smettere di ignorare i vostri Warm-up (riscaldamento) e il cool-down (defaticamento) per l’allenamento e le gare
Più si è anziani  e il più alte sono le nostre esigenze. E ‘come il sabotaggio. La ricerca mostra  l’importanza del riscaldamento e del defaticamento e ci indica di  farne una priorità.

8 smettere di ignorare la tecnologia nella tua preparazione
Si utilizza la tecnologia in quasi ogni aspetto della nostra vita, dal tuo iPhone / Android per il vostro computer portatile e il software al vostro posto di lavoro o a casa. Perché è così difficile credere che i dati di potenza oppure del ritmo possono aiutarci nell’allenamento o gare? Non aver paura di sapere cos i dati potrebbero dirti. Spesso le donne hanno paura di salire sulla bilancia perchè hanno paura di leggere un peso non consono. SMa se mai lo faranno mai potranno capire e correre ai ripari.

9 smettere di pensare di cambiare bici (più leggera ecc…)

Hai bisogno solo di una preparazione giusta.

10 Smettere di essere negativi
Nessun  allenatore può migliorare o sostituire quello che dici a te stesso. Se non credi in te stesso  il risultato è praticamente già determinato.

Info sull'autore

Daniele Marrama Saccente administrator